Cerca

Assistenza internazionale ai clienti: (+357) 22314160

Trading sul Forex e CFD a margine comportano un alto livello di rischio

Teletrade News

Giugno 2014 11

L’economia USA ha sofferto la sua prima contrazione in tre anni

L’economia USA ha sofferto la sua prima contrazione in tre anni - Teletrade Il clou della settimana terminata il 31 Maggio 2014, era il rilascio dei dati pessimistici sul prodotto interno lordo degli Stati Uniti, rivelando che l'economia si è contratta più del previsto nel primo trimestre dell'anno, portando all'indebolimento del dollaro rispetto alle principali valute.

Il GDP degli USA nel primo trimestre

Il Bureau of Economic Analysis degli Stati Uniti ha riferito Giovedì 29 Maggio che il prodotto interno lordo ha subito una contrazione del 1% nel Q1; la stima preliminare indicava una crescita dello 0,1%. La cifra era peggiore dello scenario più entusiasta, come la stima mediana che prevedeva una contrazione dello 0,5%. Questo è stato il primo calo del PIL a partire dal primo trimestre del 2011 ed un segno che l'economia è ancora molto debole.Il dollaro è stato indebolito dalla notizia, ricordando ai traders che, anche se la Fed riducesse lo stimolo, aumenti dei tassi non avverranno per qualche tempo.

Le principali aree di riduzione erano scorte, esportazioni ed investimenti fissi non residenziali; gli inventari sono cresciuti della metà del tasso rispetto all'ultimo trimestre del 2013, detraendo 1,6 punti percentuali del PIL, mentre le società hanno ridotto gli investimenti e le spese strutturali sono diminuite del 7,5%, cioè la più grande riduzione da 12 mesi.Le esportazioni sono diminuite del 6% e le importazioni sono aumentate, con beni e servizi commerciali allo 0,95% del PIL, percentuale più alta dal secondo trimestre del 2010.

Nello stesso tempo, il rapporto contiene alcuni dati positivi. La spesa dei consumatori, che rappresenta quasi i due terzi dell'economia statunitense, è aumentata del 3,1% dalla precedente stima del 3%; questo incremento ha contribuito con 2,1 punti percentuali al PIL. Alcuni economisti hanno sostenuto che le condizioni meteorologiche insolitamente dure hanno depresso l'economia nel primo trimestre dell'anno, ma che guadagnerà slancio nel secondo trimestre, per alcuni addirittura aumentando le previsioni di crescita. La stima media indica che l'economia si espanderà del 3,5% in Q2.

Richieste sussidi di disoccupazione

Su un altro rapporto pubblicato lo stesso giorno, il Dipartimento del Lavoro ha detto che il numero di americani richiedenti il deposito per indennità di disoccupazione durante la settimana terminata il 24 Maggio è sceso di 27.000 unità, a quota 300.000. Gli analisti si aspettavano un calo di 9.000 unità ed un livello pari a 318.000. Il Payrolls ampliato a 288.000 nel mese di Aprile, dopo un incremento di 203.000 a Marzo, mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 6,3%. Meno licenziamenti possono essere un'indicazione che le aziende sono pronte a migliorare la domanda, stimolando così la crescita dell'occupazione. Gli utili nel mercato del lavoro sono necessari al fine di sostenere la spesa dei consumatori, che spinge il 70% dell'economia statunitense. Il costante progresso significa che la Fed probabilmente continuerà a centellinare il proprio supporto.

Spesa personale

Il giorno dopo, Venerdì 30, i dati ufficiali rilasciati dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti hanno mostrato che la spesa personale è scesa dello 0,1% nel mese di Aprile segnando il primo calo in un anno, dopo una revisione del 1% di aumento nel mese precedente, gli analisti si aspettavano un aumento dello 0,2%. La relazione sulle spese per consumi personali ha registrato un incremento dello 0,2% nel mese di Aprile, dopo un aumento dello stesso livello a Marzo. Il reddito personale è aumentato dello 0,3% in linea con le previsioni. La spesa dei consumatori aggiustata per l'inflazione, che produce i dati utilizzati per misurare gli acquisti PIL, è diminuita dello 0,3% nel mese di Aprile, che è il più alto dal Settembre 2009. Le cifre implicano con decisione che la maggior parte dell'economia statunitense impiegherà molto tempo per prendere il ritmo.

Dollaro USA

Di conseguenza, il dollaro si è deprezzato nei confronti della maggior parte delle valute rivali sulla notizia che il PIL degli Stati Uniti si sia contratto più del previsto nel 1° trimestre, anche se le perdite sono state limitate da condizioni atmosferiche avverse che hanno reso la situazione più negativa di quanto lo fosse in realtà. L'indice del dollaro, che misura la performance del biglietto verde contro le sei principali valute, è sceso dello 0,11% a 80,44 alla fine della settimana.

Euro

La moneta unica è salita contro il dollaro Venerdì 30 Maggio, sotto la spinta dei dati downbeat sul dollaro. Rapporti ufficiali rilasciati lo stesso giorno hanno rivelato che il tasso annuo di inflazione in Spagna e in Italia ha rallentato a Maggio, sottolineando le aspettative che la BCE prenderà misure per affrontare la crescita dei prezzi al consumo. Altri dati pubblicati all'inizio della settimana hanno mostrato che le vendite al dettaglio tedesche sono diminuite dello 0,9% il mese scorso, contro stime per un incremento del 0,4%, dopo una stima al rialzo dello 0,1% nel mese di Aprile. EUR/USD è salito a 1,3633 Venerdì dal minimo da tre mesi toccato Giovedi, tagliando le perdite della settimana allo 0,13%.

GBP

La sterlina si è apprezzata rispetto al dollaro Venerdì 30, con GBP/USD che raggiunge 1,6762, valore più alto da Mercoledì 28 Maggio, e il consolidamento a 1,6753, segnando un incremento dello 0,22%. Tuttavia, le preoccupazioni riguardanti il ​​settore immobiliare nel Regno Unito hanno limitato il “gain” in sterline. I dati pubblicati dalla British Bankers' Association all'inizio della settimana, ha riportato che le banche hanno approvato il minor numero di mutui nel mese di Aprile degli ultimi otto mesi.

Yen e Franco

Lo Yen giapponese si è apprezzato contro il dollaro Venerdì 30, con il cross USD/JPY giù dello 0,05% a 101,74; dopo il rilascio dei dati ufficiali viene fuori un quadro misto dell'economia giapponese. Le relazioni hanno dimostrato che il CPI core è aumentato del 3,2% nel mese di Aprile, a fronte di stime per una crescita del 2,9%, a causa del rialzo d’imposta sulle vendite dal 5% all'8%. Il tasso di disoccupazione nello stesso mese è rimasto stabile al 3,6%, in linea con le previsioni, mentre la spesa delle famiglie è diminuita del 4,6%, superando le aspettative per un calo del 3,2%. La produzione industriale di Aprile è scesa del 2,5%, più del previsto 2% di caduta.

Il franco svizzero è salito anch’esso contro il dollaro lo stesso giorno, con USD/CHF in ribasso dello 0,09% a 0,8972. Nel frattempo, il barometro economico KOF della Svizzera è sceso 99,80 a Maggio da 101,80 del mese di Aprile; gli economisti prevedevano l'indice a 101.70.

Dollaro Australiano, Neozelandese e Canadese

Il 30 Maggio il dollaro USA è stato costante nel ribasso rispetto ad Australia, Nuova Zelanda e Canada. AUD/USD ha guadagnato lo 0,08% a 0,9315, NZD/USD è salito dello 0,06% a 0,8491 e USD/CAD è sceso dello 0,06% a 1,0830. In Australia, i dati relativi al credito al settore privato della RBA hanno mostrato un incremento dello 0,5% nel mese di Aprile, superando le aspettative per un aumento dello 0,4%. In Nuova Zelanda, i dati ufficiali hanno riferito che i permessi di costruzione sono aumentati del 1,5% ad Aprile, le aspettative erano per un calo del 3,5%, dopo l’aumento del 9,2% di Marzo. Altrove, i dati sul PIL canadese hanno segnalato un'espansione dello 0,1% nel mese di Marzo, in linea con le aspettative, dopo un aumento dello 0,2% a Febbraio.

To maximize our visitors browsing experience TeleTrade uses cookies in our web services. By continuing to browse this site you agree to our use of cookies. If you disagree, you may change your browser settings at any time. Read more

  • © 2011-2016 TeleTrade-DJ International Consulting Ltd

    TeleTrade-DJ International Consulting Ltd is registered as a Cyprus Investment Firm (CIF) under registration number HE272810 and licensed by the Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC) under license number 158/11.

    TeleTrade-DJ International Consulting Ltd opera in conformità con le direttive europpe MiFID.

  • Le informazioni contenute in questo sito hanno mero scopo informativo. Tutti i servizi e le informazioni provengono da fonti ritenute attendibili. TeleTrade-DJ International Consulting Ltd ( per brevità, "TeleTrade") e/o terzi fornitori di informazioni, non danno alcuna garanzia sui servizi erogati e sulle informazioni fornite. Utilizzando tali informazioni e servizi, l'utente accetta che TeleTrade non si assuma – in nessun caso – alcuna responsabilità nei confronti di qualsivoglia persona o ente per qualsiasi perdita o danno, in tutto o in parte imputabili all'affidamento su tali informazioni e servizi.

  • TeleTrade collabora con SafeCharge Limited, azienda specializzata in transazioni elettroniche autorizzata e regolamentata dalla Banca Centrale di Cipro, nonché uno dei principali membri di MasterCard Europe e Visa Europe. TeleTrade collabora anche con Moneybookers e Neteller, operatori che offrono servizi di e-wallet elettronici autorizzati e regolamentati dalla Financial Conduct Authority.

    Si prega di prendere completa visione di tutte le condizioni di utilizzo.

  • Per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori, TeleTrade DJ utilizza i cookie nei suoi servizi web. Continuando a navigare sul nostro sito, quindi, l'utente accetta di utilizzare i cookie. In caso di disaccordo è possibile modificare le impostazioni del browser in qualsiasi momento. Per saperne di più.

    TeleTrade-DJ International Consulting Ltd attualmente non offre i propri servizi a residenti o cittadini degli Stati Uniti d'America.

Служба технической поддержки:
8-800-200-31-00, support@teletrade-dj.com

  • Онлайн-консультация
  • Заказать звонок
  • Написать письмо
Connect with Us
Online
consultant
Request a callback
Top Page